Tu sei la musica che ascolti

22decc52449361-5608dfa1a0d71
Vota

 

 

SONY DSC

La musica è un elemento importante se non essenziale per la vita di alcune persone, tanto che si può diventare anche dipendenti dalla propria canzone preferita. Molte persone ascoltano musica giornalmente e si identificano in ciò che ascoltano. La musica può essere anche un motivo di riunione e aiutare a conoscere nuove persone e a “fare gruppo”. Ti è mai capitato di giudicare almeno un pochino qualcuno in base alla musica che ascolta?

La musica che ci piace infatti dice in realtà molte cose su chi siamo e la vita che conduciamo. Per questo motivo le persone che condividono gli stessi gusti musicale sono più facilitate nel fare amicizia tra loro piuttosto che con qualcuno che ascolta un altro tipo di musica.
Innanzitutto però bisogna sapere che il gusto musicale non dipende al 100% solo da una propria decisione personale, ma è influenzato da moltissimi altri fattori esterni come ad esempio: la condizione sociale, l’ambiente in cui si è cresciuti, l’ambiente in cui si vive attualmente e le varie esperienze vissute. Anche i genitori e la famiglia influenzano in parte il nostro gusto musicale e la nostra canzone preferita spesso è associata a un’esperienza, evento o idea emozionalmente forte che ci appartiene.

La musica è importante soprattutto per i giovani che ne attribuiscono un valore enorme e che vivono la musica a un livello emozionale molto forte, proprio per questo motivo spesso la musica che ci piace a vent’anni rimane quella che ci accompagna per tutta la vita.

I generi musicali sono spesso correlati a una serie di pregiudizi, ma possono anche fornire qualche suggerimento riguardo la nostra personalità. Infatti, al contrario delle aspettative comuni, gli amanti dell’Heavy Metal sono generalmente persone gentili, sensibili e creative. Mentre i fans dell’hip hop e della musica elettronica sono estroversi e apprezzano soprattutto l’aspetto sociale della musica, che comprende ballare, cantare e divertirsi insieme piuttosto che imprigionare le note all’interno di un paio di cuffie. Gli amanti della musica classica sono persone con una grande sicurezza in sé stessi, calmi e che sanno gestire bene la propria sfera emozionale, mentre quelli che preferiscono il jazz e il blues sono pensatori e amano riflettere su diverse cose.

Insomma, la musica dice tanto sulla persona che la ascolta e possiamo usarla anche per capire meglio noi stessi. Ciò che è chiaro è che la musica ha sempre svolto e svolge tuttora un ruolo importante nella nostra società e nella vita personale di ognuno e per questo dobbiamo imparare a conoscerla e valorizzarla al meglio!

Be the first to comment on "Tu sei la musica che ascolti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*