Sette curiosità “metal”

heavy_metal
Vota

 

 

ronnie-james-dio-by-afp-getty

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1) Hatebeak
“Hatebeak è il nome di una band statunitense formata da Blake Harrison, Mark Sloan e Waldo, un pappagallo africano grigio di 19 anni. I componenti del gruppo non utilizzano i loro cognomi negli album pubblicati per mantenere un “alone di mistero”. Gli Hatebeak sono unici nel loro genere nel senso che sono l’unico gruppo che inserisce nelle loro canzoni la voce di un pappagallo. Al momento sono legati all’etichetta Reptilian Records.” – Wikipedia
Aggiungo che gli Hatebeak apparentemente non fanno tour perché non vogliono creare alcun tipo di malessere o disturbo al pappagallo, il che per me è un vero peccato perché sarei andata più che volentieri a vederli dal vivo.
La band si sciolse nel 2009, ma ritornò insieme nel 2015 e rilasciò un album chiamato “Number of the beak”.
Gli Hatebeak hanno affermato che il loro obiettivo sarebbe quello di superare il limite della extreme music.

2) Dipendenza dall’heavy metal
A uno svedese di nome Roger Tullgren è stata diagnosticata la dipendenza dall’heavy metal nel 2007.
R. Tullgren disse così ai reporter “Ho lottato per dieci anni prima che la mia dipendenza venisse riconosciuta. Ho parlato con tre psicologi e alla fine hanno concordato che avevo bisogno di un riconoscimento affinché non venissi più discriminato per questo.”
La diagnosi di R. Tullgren lo rese idoneo a ricevere i benefit di disabilità e indulgenza riguardo al suo stile metallaro al lavoro. Tullgren ottenne anche un modulo riconosciuto che affermava “Roger Tullgren si sente obbligato a mostrare il suo stile metallaro. Questo lo pone in una situazione di difficoltà per quanto riguarda il mercato del lavoro, per questa ragione ha bisogno di ulteriori aiuti finanziari.”


Tullgren continuò dicendo che così è libero di presentarsi ai colloqui e al lavoro vestito nel modo in cui si sente più a suo agio, senza subire discriminazioni. Nel 2012 smise di ricevere sussidi e venne assunto come custode part-time. Egli trascorre il resto del tempo con la sua band.
Tutto ciò può apparire comico, ma alcuni psicologici affermano che la dipendenza dalla musica è una dipendenza da prendere in considerazione seriamente, poiché la musica, come una droga, è in grado di creare una dipendenza stimolando le ghiandole del piacere del cervello e creando una sensazione di assuefazione.
Tullgren, che apparentemente ha partecipato a circa 300 concerti nel 2014 con uno stipendio da lavapiatti, è autorizzato a vestire come più gli aggrada al lavoro, a prendere permessi e giorni liberi per andare ai concerti e ad ascoltare la sua musica preferita durante il lavoro.

3) Judas Priest Suicides
Durante l’estate del 1990 i Judas Priest furono coinvolti in un atto civile che li accusava di essere responsabili dei suicidi del 1985 di James Vance e Raymond Belknap.
I due giovani infatti, dopo una serata di alcool e droghe, si recarono di fronte a uno dei locali cui erano soliti frequentare e si spararono.
I genitori dei due giovani chiamarono in causa i Judas Priest accusandoli di aver condotto i loro figli al suicidio tramite i messaggi subliminali contenuti nell’album Stained Class.
I Judas Priest vinsero la causa e affermarono che, se proprio avrebbero dovuto inserire messaggi subliminali all’interno delle loro canzoni, avrebbero spinto i fans a comprare più copie dei loro album e non a uccidere sé stessi.

4) Il segno delle corna
Ronnie James Dio fu colui che rese popolare il segno delle corna, ma fu Gene Simmons che rivendicò di essere colui che ebbe inventato il gesto.
In ogni caso, l’uso originario di questo gesto sembra provenire dall’India, in cui veniva usato per scacciare i demoni e le energie negative. In italia così come in molti altri paesi mediterranei il gesto viene usato per scacciare la cattiva sorte, ma può significare anche tradimento di coppia.

5) The Wacken Open-air Music Festival
The Wacken Open-air Music Festival attira ogni anno circa 80’000 fans da ogni parte del mondo. È stato fondato da Tomas Jensen, Wacken è considerato il più grande festival del metal in tutto il mondo.
Il primo spettacolo del Wacken avvenne nel 1990 e comprendeva appena sei band. Negli ultimi dieci anni il Wacken ha avuto il tutto esaurito per ogni singolo show. I costi del biglietto per partecipare al festival variano dai 180 ai 200 dollari e migliaia di biglietti vengono venduti ogni anno addirittura prima che vengano annunciate le band partecipanti.

6) Mayhem
La band norvegese “Mayhem” è probabilmente la più controversa band del black metal di sempre! Il cantante della band, soprannominato “Dead”, si suicidò nel 1991 tagliandosi i polsi e la gola e sparandosi un colpo alla testa mentre si trovava da solo nell’appartamento a Oslo dove viveva con gli altri membri del gruppo. Dead non lasciò spiegazioni riguardo il suo gesto, se non un biglietto che diceva solamente “Scusate per il sangue”.
Il corpo venne ritrovando per prima da Euronymous, il chitarrista della band, che scattò delle foto al cadavere e ne usò una come copertina dell’album “Dawn of the black hearts”.
Dopo la morte di Dead, il leader del gruppo Euronymous reclutò Stian Johansen come nuovo cantante, il quale però abbandonò la band dopo poco tempo sostenendo di aver subito minacce di morte dallo stesso Euronymous. Fu sosituitò dall’ungherese Attila Csihar e alla seconda chitarra venne reclutato il norvegese Blackthorn. Dopo che Euronymous si rifiutò di eliminare le foto del corpo esanime del cantante suicida, anche il bassista Necrobutcher abbandonò il gruppo e venne sostituito da Vikernes.
Nel 1993 avvenne l’omicidio di Euronymous. Vikernes e Blackthorn si recarono all’appartamento di Euronymous a Oslo. Dopo una breve discussione, Vikernes uccise Euronymous a coltellate e buttò il corpo giù per le scale del condominio.
Venne ritrovato da alcuni condomini il giorno successivo.
Una settimana più tardi Vikernes venne arrestato con l’accusa di omicidio, incendio doloso di chiese, possesso illegale di armi e profanazione di tombe. Gli vennero assegnati 21 anni di carcere, il massimo della pena norvegese.
Blackthorn venne invece condannato a otto anni con l’accusa di complicità nell’omicidio.

7) Rockbitch
Rockbitch è stata una band femminile brittanica in vita fino al 2002, famosa soprattutto per le performance a cui le partecipanti si attenevano nude, impegnandosi in atti sessuali e riti pagani.
Durante i concerti la band buttava ai fans preservativi dorati e coloro che riuscivano ad ottenerli, che fossero femmine o maschi, potevano recarsi nel back stage dopo lo spettacolo e intrattenersi in atti sessuali con l’intera band. La band ha tuttavia affermato che, nonostante i loro numerosi atti sessuali con i fans, non hanno mai contratto alcuna malattia venerea.

Be the first to comment on "Sette curiosità “metal”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*