Il Milionario

Il milionarioIl milionario
Il Milionario
3 (60%) 2 voti

Autore: Mark Fisher

Casa Editrice: Tascabili Bompiani

Anno Pubblicazione: 1989

5

BREVE BIOGRAFIA AUTORE

 

Mark-André Poissont è nato nel 1953 a Montréal. È uno scrittore canadese, ha raggiunto la fama grazie al suo best-seller “Il milionario”.
Dagli anni ’80 ha cominciato a dedicarsi al tema del conseguimento della ricchezza, scrisse vari libri al riguardo, ma quello che lo ha fiondato nella vetta dei TOP è stato proprio “Le Milionnaire” (titolo originale del libro) che è stato tradotto in 33 lingue e con i suoi due milioni di copie vendute è divenuto un best-seller mondiale.
In seguito al clamoroso successo de “Il milionario” Fisher ha scritto altri libri che trattano tutti lo stesso tema e che sono stati altrettanto apprezzati.
Tutt’oggi vive a Montréal con la famiglia.

TRAMA

 

Un giovanotto vuole diventare ricco, perché è povero. Soffre della sua situazione economico-sociale quasi da ritenerla una malattia.
Per raggiungere il suo sogno di ricchezza , chiede aiuto ad un lontano zio che nella vita è riuscito a fare fortuna. Lo zio gli organizza un incontro con un milionario che secondo lui, avrebbe potuto aiutarlo.
Il giovanotto trascorrerà un paio di giorni a casa del milionario e imparerà i segreti degli uomini ricchi e di successo. Con ciò, non si intende solo dal punto di vista economico- finanziario, ma ci si riferisce a tutti gli ambiti che riguardano la vita dell’uomo.

 


Il milionario è un uomo saggio, che nel libro avrà la funzione di maestro, in certi punti assumerà quasi un ruolo paterno nei confronti del ragazzo, il quale imparerà che tutto ciò che contraddistingue gli uomini di successo da quelli che non lo sono, è l’ atteggiamento mentale.
Nel procedere della lettura, il giovanotto compie un processo di crescita personale. Alla fine del libro, il nostro giovane protagonista non sarà più un ragazzo insicuro e spaventato dalla vita e dal mondo, ma un uomo determinato e tenace, che sa sempre come raggiungere i propri obiettivi e dove trovare la felicità.

 

SINTESI BREVE

 

La storia racconta di un giovane che un giorno, afflitto dalla propria condizione economico-sociale, decide di rivolgersi ad un milionario per farsi svelare i segreti che gli avrebbero permesso di diventare ricco.
Il milionario non gli insegnerà solo come fare fortuna, ma gli trasmetterà i valori tramite i quali è possibile raggiungere qualunque obiettivo.
Il ragazzo subirà quindi un processo di maturazione e alla fine del libro sarà diventato un uomo sicuro di sé, tenace e determinato, capace di qualunque cosa.

 

GIUDIZIO PERSONALE

 

Leggendo Il milionario di Mark Fisher si imparano tante cose, io lo definirei un libro altamente formativo. Tramite la storia del giovane protagonista povero che vuole diventare ricco, M. Fisher parla a tutti noi e racconta la nostra storia.
È vero che ognuno viene da condizioni diverse, ma siamo tutti alla ricerca della stessa cosa: la strada che porta alla felicità. Spesso però confondiamo “felicità” con “ricchezza” e ci dimentichiamo che i soldi fungono solo da mezzo per raggiungere i nostri obiettivi.
Alla fine l’unica cosa a cui tutti noi dovremmo pensare è : “Cos’è che mi fa stare bene e mi rende felice?”. Sì, perché come spesso viene ripetuto nel libro “Chi fa ciò che ama è come un re”.
Il messaggio fondamentale che il libro vuole trasmetterci è che bisogna mantenere il “focus” sul nostro obiettivo finale, su quello che davvero vogliamo e non sui mezzi che ci permettono di raggiungere le nostre mete. Quelli verranno da sé.
Il nostro protagonista possiede tutte le caratteristiche di un uomo ricco e di successo: è tenace, determinato, coraggioso nell’affrontare le varie sfide che la vita gli pone davanti, umile e fiducioso nell’accogliere i consigli di chi ne sa più di lui.
Questi sono i tratti che distinguono un uomo di successo da un uomo rassegnato; sono le caratteristiche che tutti noi dovremmo acquisire per conseguire i nostri propositi.

 

È un libro che consiglio a tutti? Ebbene no, è un libro che consiglio solo a quelli che sono disposti a impiegare un po’ del loro tempo a riflettere sulle parole in esso scritte, perché leggerlo tanto per dire “L’ho letto!” non ne vale davvero la pena: sono tempo ed energie sprecate.

 

Detto questo auguro una buona lettura a tutti.

 

Un uomo che non legge buoni libri non ha alcun vantaggio rispetto a quello che non sa leggere”

Mark Twain

Be the first to comment on "Il Milionario"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*